Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   3 minuti di lettura

Eccoli qui! Anche quest’anno la famosa casa editrice di guide di viaggio Lonely Planet ha pubblicato la sua lista delle “Migliori destinazioni” dell’anno. Per qualsiasi viaggiatore questa lista è una vera e propria referenza per potersi districare tra le infinite possibilità di viaggio in vista del 2016. In ogni caso, se vi manca ispirazione o se semplicemente volete sognare ad occhi aperte nuove mete, condividiamo con voi le 10 regioni TOP da visitare nel 2016 secondo Lonely Planet.

1. Transilvania, Romania

E’ famosa per essere la regione del Conte Dracula, ma a parte i miseri e le storie sui vampiri, la Transilvania ha molto altro da offrire. Qui si possono visitare incredibili castelli e chiese fortificate incastonate in paesaggi naturali che chi vive in città non è abituato a vedere. In questo senso, se si viaggia in Transilvania non si possono non visitare le montagne dei Carpazi e fare qualche fermata ai festival di musica, teatro e cinema che vengono organizzati durate tutto l’anno a Cluj-Napoca.

transilvania romania
Foto: adinaraul via Flickr

2. Islandia

Non ci si può sbagliare, l’Islanda è una delle destinazioni che vengono sempre raccomandate, anno dopo anno. Lonely Planet propone visitare la zona ovest dell’isola in cui si possono ammirare ghiacciai, fiordi, campi di lava, cascate, infinite spianate verdi… Un luogo unico per gli amanti della natura!

islanda
Foto: Ævar Guðmundsson via Flickr

3. Valle di Viñales, Cuba

Situata nella provincia di Pinar del Río, la Valle di Viñales è nota per i “mogotes”, piccole montagne di pietra calcarea che emergono dal suolo con forme sinuose. A questo paesaggio si aggiungono le piante di tabacco, gli aranci e le casette colorate. Lo scenario è davvero unico!

valle viñales cuba
Foto: Marina & Enrique via Flickr

4. La regione vinicola del Friuli, in Italia

Famosa in tutto il mondo per i suoi vini, la regione del Friuli è il paradiso per gli amanti della gastronomia. Dalla polenta con asparagi verdi fino ai prelibati prosciutti di San Daniele del Friuli passando per il delizioso (e impronunciabile) “klotznudl” di Sauris… c’è sempre qualcosa di appetitoso a tavola!

montagne friuli
Foto: Giulia van Pelt via Flickr

5. Isola di Waiheke, Nuova Zelanda

Partendo da Auckland, dopo un viaggio in traghetti di 25 minuti, si raggiunge l’isola di Waiheke, la perfetta combinazione di spiagge e natura selvaggia. Lo spirito hippie più autentico è vivo e ha sede qui, in Nuova Zelanda!

Waiheke
Foto: Ariel Ophelia via Flickr

6. Auvergne, Francia

Auvergne è una regione che spesso passa inosservata ai turisti nonostante si tratti di una destinazione rurale incredibile. I suoi paesaggi trasmettono tranquillità, la gastronomia concentra tutti i sapori tipici francesi e i suoi castelli sono capaci di trasportarvi nelle favole con principesse e dragoni. Non pensate che valga la pena vedere tutto questo di persona?

castello auvergne
Foto: Alpha du centaure via Flickr

7. Hawaii, Stati Uniti

Il contrasto tra le montagne vulcaniche che si immergono in un mare turchese è un paesaggio che ben rappresenta le Hawaii… Nonostante questo pensando a queste isole vengono in mente moltissime altre immagini ed è impossibile non evocare palme, spiagge infinite, noci di cocco e collane di fiori. Se a tutto questo aggiungete la musica di un ukulele e l’aspettativa di fantastiche gite immersi nella natura, le Hawaii si trasformano in una destinazione davvero TOP.

Na Pali Coast hawaii
Foto: Howard Ignatius via Flickr

8. Baviera, Germania

Da Monaco fino alle sue colline verdi, la Baviera è una delle regioni più belle della Germania. I suoi castelli, alcuni dei quali sembrano sorreggersi in equilibrio sulle montagne, sembrano usciti da un racconto di fate e i paesini fortificati creano un contesto davvero romantico. Se andate in autunno vi ritroverete immersi in un’infinità di toni dorati.

Castillo in Baviera
Foto: Keith via Flickr

9. La Costa Verde del Brasile

Vicino a Rio de Janeiro, la Costa Verde è una delle più belle del Brasile. Esuberante e selvaggia si estende oltre 200 km y vanta oltre 200 spiagge. Segnatela sulla vostra mappa se andate in Brasile l’anno prossimo.

costa verde brasile
Foto: Otávio Nogueira via Flickr

10. Isola di Sant’Elena, Regno Unito

Un gioiello naturale, sconosciuto a molti è un luogo dove sembra che il tempo si sia fermato. L’isola britannica di Sant’Elena è proprio così ed è celebre per essere stata l’ultimo esilio di Napoleone Bonaparte, tra il 1815 fino alla morte nel 1821. Raggiungerla non è semplice dato che le autostrade sono vecchie e il bosco si è impossessato del paesaggio. Ad ogni modo, chi riesce a raggiungere quest’isola dell’Oceano Atlantico è capace di recuperare un passato che per molti è ormai irraggiungibile.

isola Sant'Elena
Foto: Kally20099 via Flickr

E tu? Hai già in mente qualche viaggio per il 2016? Raccontaci dove pensi di andare!

Foto in copertina: Polybert49 via Flickr


footer logo
Fatto con per te