Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   2 minuti di lettura

Se ancora non sapete come trascorrere la Pasqua, ma siete sicuri di voler andare in un luogo speciale, forse abbiamo ciò che fa per voi.

In Spagna la Settimana Santa rappresenta un momento di grande devozione e passione. I festeggiamenti per la Pasqua si svolgono durante tutta la settimana e le processioni in onore del Signore, della sua morte e resurrezione, si susseguono di giorno in giorno.

In generale, in tutte le città della Spagna, da nord a sud, si celebra questa festa in modo grandioso, ma i festeggiamenti più spettacolari sono quelli dell’Andalusia.

I nazareni della Semana Santa di SivigliaA Siviglia le tradizioni pasquali risalgono al lontano Cinquecento e non hanno mai perso il loro fascino. Le persone sentono un forte legame con la religione e, per questo, circa 50.000 di loro si vestono ogni anno da nazareni e prendono parte a una delle 58 processioni, per accompagnare i “costaleros”, coloro che trasportano a spalla delle pesanti immagini sacre dette “pasos”.

Ad organizzare le processioni sono le hermanades (fratellanze) e le cofradías (confraternite); questi gruppi decidono il percorso su cui si muoveranno, trasportando i pasos dalla loro chiesa di appartenenza. Ad ogni modo, devono obbligatoriamente sfilare per la “carrera oficial”, che inizia in via Campana e termina direttamente alle porte della cattedrale. Da qui, i pasos devono far ritorno alla loro chiesa, seguendo un percorso differente da quello dell’andata.
A rendere questi momenti ancora più suggestivi, sono sicuramente le “saetas”, cioè i canti flamenchi che si innalzano dai balconi e dalle strade per accompagnare il cammino dei nazareni e delle immagini sacre.

All’alba del Venerdì Santo le statue maggiormente venerate vengono portate in processione e si raggiunge così il culmine delle celebrazioni. La gente può ammirare ed adorare il Jesús del Gran Poder, la Macarena, la Esperanza de Triana e il Cristo de los Gitanos. Le persone si riversano nelle strade e assistono con devozione a tutti i passaggi, fino all’ultimo.
Per prendere parte a questi festeggiamenti e a questi rituali, potete vedere la processione recandovi nelle vicinanze del percorso o, ancor meglio, potete acquistare un biglietto per le sedie disposte a ridosso della “carrera oficial”. Per quest’ultima opzione è necessario telefonare al Consiglio Superiore delle Congregazioni e Confraternite (tel. +34 954 21 59 27) o contattarlo tramite la pagina web.

Se la religione e il culto fanno parte della vostra vita, se amate scoprire usanze e tradizioni di altre culture e ammirare l’arte sacra, la Semana Santa di Siviglia può essere per voi l’elemento mancante per rendere le vostre vacanze pasquali indimenticabili.

Di seguito vi mostriamo un video delle celebrazioni dell’anno scorso. Se anche voi avete assistito alle processioni tipiche della Semana Santa, raccontateci le vostre esperienze e le vostre impressioni!


2 responses to “Pasqua: la “Semana Santa” di Siviglia

  1. Bello! Io ho visto la Semana Santa di Cuenca, dove vivono alcuni miei familiari, ed è uguale a quella di Siviglia. È incredibile come tutta la gente della città partecipi in prima persona all’evento, l’atmosfera è davvero unica! Ciao

I commenti sono disattivati.
footer logo
Fatto con per te