Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   2 minuti di lettura

Sei in partenza e non hai nessuno a cui lasciare il tuo animale da compagnia?

Potresti portarlo con te ma non sai come organizzarti?

Non preoccuparti! Oggi proviamo a darti noi qualche consiglio.

Animali in viaggio con noiInnanzitutto, come ben saprai, i viaggi, specie se prolungati, devono essere organizzati in ogni dettaglio e se hai in mente di viaggiare con i tuoi amici animali, dovresti farlo ancor più meticolosamente e noi siamo qui per darti qualche rapido suggerimento, raccomandato anche dal Ministero della salute.

Quando organizzare il viaggio?

I nostri piccoli amici a quattro zampe, hanno bisogno di molte attenzioni, per questo raccomandiamo di pianificare il viaggio con un anticipo di circa due mesi.

Che documenti portare con sé?

Come riportato nel Regolamento (CE) 998/2003, bisogna identificare gli animali con tatuaggio o microchip elettronico e disporre di un passaporto specifico rilasciato da un veterinario abilitato dall’autorità competente. In questo documento, redatto anche in lingua inglese, verrà riportato il numero del tatuaggio o del microchip, insieme all’elenco di vaccinazioni e trattamenti a cui il tuo animale è sottoposto. Ricorda che l’unico mezzo di riconoscimento accettato per l’introduzione di cani, gatti o furetti in Irlanda, Svezia, Gran Bretagna o a Malta è quello elettronico (microchip).

– A quali compagnie aeree rivolgersi?

Scopri qui le normative a seconda della compagnia aerea per viaggiare con un animale domestico. Con quasi tutte le compagnie aeree è possibile trasportare gli animali, chiaramente si paga un sovrapprezzo per il loro viaggio.

In aeroporto: è consigliato controllare se ci sono scali o cambi di compagnia aerea per evitare problemi sia nel trasporto degli animali da un aeromobile all’altro, sia per essere sicuri di non incorrere in blocchi nel Paese di transito dovuti ai controlli sanitari. A questo proposito è bene informarsi in anticipo degli obblighi sanitari di ogni Paese di interesse.

In volo: è ammesso in cabina un certo numero di animali, tra cui cani di piccola taglia e gatti. I cani di media o grande taglia vengono invece sistemati  nella stiva pressurizzata.

– Quali restrizioni in treno?

Dipendono dal tipo di treno; generalmente cani, gatti, uccellini, pesci ed altri piccoli animali possono viaggiare in treno ma devono stare chiusi in appositi trasportini.

Animali in viaggio con noiÈ importante sapere che i cani di piccole dimensioni e i gatti possono viaggiare solo in seconda classe, mentre quelli di grossa taglia possono viaggiare in uno scompartimento con altri passeggeri solo se muniti di museruola e guinzaglio. Se preferisci lasciare libero il tuo cane, dovrai prenotare tutto lo scompartimento e sostenere i successivi costi di disinfestazione.

– E se si viaggia in nave?

In questo caso tieni presente che alcune compagnie vogliono il certificato di buona salute e, per il trasferimento in Sardegna, la vaccinazione antirabbica.

Avrai bisogno di museruola e guinzaglio per i cani e di trasportini appositi per gatti, furetti, ecc.

I cani di piccola taglia possono viaggiare in cabina solo se si ottiene il consenso degli altri passeggeri a bordo, mentre quelli più grandi hanno a disposizione dei veri e propri canili di bordo anche se, di norma, possono stare con il loro padrone sul ponte, sempre e solo se muniti di guinzaglio e museruola.

Questi erano alcuni consigli che oggi ci siamo proposti di offrirti. Speriamo che ti siano utili e semplifichino  l’organizzazione delle tue vacanze. Adesso non ci resta che augurare a te e al tuo piccolo amico di fare davvero un buon viaggio.


footer logo
Fatto con per te