Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   5 minuti di lettura

Cosa sai dei maggiori castelli della Comunità Valenciana? Famosa per le sue spiagge e un paesaggio naturale straordinariamente ricco, questa regione vanta un patrimonio storico e culturale, forgiato fin dai tempi antichi dalle civiltà che vi hanno abitato.

Per secoli teatro di innumerevoli guerre e battaglie di grande portata, ancora oggi la Comunità Valenciana ne conserva il ricordo nelle numerose costruzioni difensive che si possono ammirare sia in cima alle sue scogliere, a sorvegliare il mare, sia nelle zone montuose interne, affacciate su valli e villaggi.

Nella Comunità Valenciana sorgono tantissimi castelli, ma abbiamo deciso di selezionarne sette, quelli che più di tutti meritano di essere visitati. Continua a leggere!

1. Castillo de Santa Bárbara, Alicante

Castello di Santa Barbara Alicante torrione con vista sul mare

Alicante è una città piena di vita, contrasti, bellezza e sorprese, nota anche come la Città della luce. Abbandonarsi allo splendore delle sue spiagge è facile, ma anche vivere emozionanti avventure con la tua famiglia sarà bellissimo.

Oltre 3.000 anni di storia ne fanno la custode di veri e propri tesori, come l’emblematico Castillo de Santa Bárbara, uno dei castelli più visitati della Comunità Valenciana. Oltre ad ammirare un’incredibile vista panoramica sulla città dall’esterno, vale la pena partecipare ai tour guidati per visitarne gli interni. 

È l’icona per eccellenza della città di Alicante. A 200 metri sopra il livello del mare, questa fortezza si eleva in tutto il suo indiscutibile valore storico, con viste panoramiche eccezionali.

2. Castillo de Biar

Castello di Biar vista panoramica della rocca

Nel cuore della provincia di Alicante, a 650 metri di altezza, Biar è stata per anni la rotta naturale tra la Castiglia e il Mar Mediterraneo, lasciando un segno nella storia e nelle tradizioni di questa città.

Una volta a Biar, ti accoglierà il suo imponente castello di origine musulmana, costruito nel XII secolo. Resterai senza fiato davanti alla spettacolare vista che si ammira dal castello, e lo splendore continua con il panorama dei resti delle mura, delle torri medievali e del centro storico. Un luogo meraviglioso che merita di essere visitato.

Da un fianco della fortezza spicca il torrione, sorprendentemente ben conservato rispetto al resto dell’edificio, utilizzato nel XIX secolo come cimitero.

Oggi si possono ammirare i resti delle cisterne, dove veniva conservata l’acqua piovana, per assicurare l’autosufficienza della città. Questa meta storica rientra nella via dei castelli di Vinalopó.

3. Castillo de Guadalest

Castello di Guadalest campanile su panorama con mare sullo sfondo

Tra i tesori dell’entroterra della provincia di Alicante, il Castell de Guadalest è uno dei più belli della Comunità Valenciana. In cima a uno sperone roccioso, vanta case perfettamente incastonate nella roccia. Da questo bellissimo villaggio, potrai godere di magnifiche viste sulle catene montuose di Xortà, Serrella e Aitana.

Guadalest, con le sue strade permeate di storia, è stata designata “Conjunto Histórico Artístico” (aggregato storico-artistico) dal 1974. Si divide in due aree: il quartiere del Castello, in cima alla rupe e circondato dalle mura del castello, e il quartiere Arrabal, che è stato creato più tardi e la cui popolazione è distribuita lungo le pendici della montagna.

Per essere una piccola città, è impressionante quanti musei vi sorgono. La varietà di temi tra l’altro è ampia: dal Museo delle natività e delle case delle bambole a quello delle microminiature, dal Museo delle saliere e delle pepiere, al Museo dei veicoli storici e a quelli di etnologia e storia medievale.

4. Castillo de Morella

Castello di Morella vista delle mura di cinta

Nella provincia di Castellón, la città di Morella è stata edificata ai piedi del suo castello, circondata da una robusta cinta muraria. La sua enclave privilegiata, le strade con portici, le case ancestrali, gli angoli magici e il ricco patrimonio culturale sono solo alcuni dei motivi per cui è stata dichiarata un aggregato storico-artistico.

Tra i castelli della Comunità Valenciana, è d’obbligo citare quello di Morella. In passato una delle fortezze più imponenti del Mediterraneo, reca il segno delle tante civiltà che vi si sono insediate sulla sua imponente costruzione, abitata continuativamente dal III millennio a.C.

La fortezza militare, eretta sfruttando la roccia naturale, deve la sua importanza e il suo fascino a questa posizione privilegiata. La sua costruzione l’ha resa un luogo strategico fondamentale, nonché inespugnabile, che ha permesso il comando e il controllo del passaggio naturale dall’entroterra alla costa.

La porta d’ingresso per il castello si trova all’interno di un’arena per la corrida, e queste due attrazioni possono essere visitate contemporaneamente.

5. Castillo de Peñíscola

Castello di Peñíscola vista dal mare

Peñíscola, o Peníscola in valenciano, sorge nella provincia di Castellón, tra il Mar Mediterraneo e il Parco naturale della Sierra de Irta. Con vaste spiagge e insenature nascoste, il quartiere storico conserva le tracce del suo passato più remoto, legato a Papa Benedetto XIII, altrimenti noto come Papa Luna, e ospita il castello-fortezza, imponente e maestoso, che attesta l’importanza della città.

Il Castillo de Peñíscola occupa la parte più alta della roccia su cui è arroccata la città antica. Insieme al Vaticano e al Palazzo dei papi di Avignone in Francia, condivide il privilegio di essere una sede papale, una delle uniche tre mai esistite nella storia.

Coloro che la costruirono, gli enigmatici Templari, si rifecero ai canoni di austerità e robustezza che governavano l’Ordine del Tempio.

Dei suoi oltre 700 anni di storia, però, il periodo indubbiamente più importante fu quando divenne rifugio di Don Pedro Martínez de Luna, meglio conosciuto come Papa Luna o Benedetto XIII.

Di grande interesse architettonico, il castello di Papa Luna custodisce importanti opere dell’epoca del pontefice. La basilica papale è coronata dalla sala del trono, ma di particolare rilevanza sono anche la sala del conclave, lo studio con finestre affacciate sul mare e le sale pontificie.

Il castello è un monumento artistico storico nazionale dal 1931, ed è stato scelto anche per girare diverse scene della famosa serie “Il Trono di Spade”.

Sarebbe davvero un peccato perdersi uno dei castelli più famosi della Comunità Valenciana.

6. Castillo de Xàtiva

Castello di Xàtiva vista dal borgo

Xàtiva è una città valenciana ricca di storia, leggende, curiosità, guerre e tanti segreti da scoprire. È stata teatro di imponenti battaglie, ma ogni suo angolo oggi è cullato da pace e silenzio. Il Castillo de Xàtiva, dichiarato un “Bien de interés Cultural” (bene di interesse culturale), è una delle fortezze più impressionanti di tutta la provincia di Valencia, che infonde una magica bellezza in un paesaggio circondato da immensi aranceti.

È diviso in due sezioni: una è il Castillo Menor, costruito su rovine iberiche e romane. Partecipando al tour, rivivrai le leggende e le lotte armate che sono state combattute su questo lato del castello.

Poi c’è il Castillo Mayor, eretto dopo il periodo medievale, la parte più grande e meglio conservata di questa fortezza. Con le sue mura imponenti, dopo la conquista del re Giacomo I, divenne il principale forte difensivo tra la Castiglia e il regno di Valencia.

Lasciati trasportare nella storia e nelle leggende di questo castello della Comunità Valenciana con un tour. Ti incanterà.

7. Castillo de Sagunto

Castello di Sagunto con vista del borgo e del mare

Sagunto è una meta ricca di storia, che si riflette perfettamente nei suoi meravigliosi monumenti e tra le sue stradine cariche delle tracce del passato. È come un viaggio indietro nel tempo, alla scoperta di luoghi incantevoli. Tra l’altro, il clima, la cucina e le spiagge la rendono una destinazione ideale.

Il castello di Sagunto, che merita assolutamente di essere menzionato tra i migliori castelli della Comunità Valenciana, è una fortezza che risale a 2.000 anni fa, circondata da mura delle diverse culture che si stabilirono in questa zona.

Accanto al castello sorgono i monumenti che sono testimonianza delle numerose civiltà vissute in tutto il suo ricco territorio, come il Circo romano, che in origine aveva una capacità tra 15.000 e 20.000 spettatori, o il Teatro romano di Sagunto, uno dei maggiori tesori della cultura romana in Spagna, costruito ai piedi della collina del castello.

Sagunto inoltre si caratterizza per la brezza mediterranea e la spiaggia di sabbia fine del suo porto. Un luogo meraviglioso da cui ammirare il mare e dove praticare attività sull’acqua o mangiare sulla costa.

Hai preso nota dei castelli della Comunità Valenciana da vedere durante il tuo viaggio? Non perderteli e inizia a programmare la tua prossima vacanza!

footer logo
Fatto con per te