Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   4 minuti di lettura

Perugia, città universitaria tra le più antiche d’Italia e del mondo, custodisce al suo interno pressoché intatte le tracce del suo passato. Città etrusca, romana, medievale, sede del papato per oltre tre secoli dove ancora oggi, a ogni angolo, si respira l’aria di un tempo che fu. Luogo dal fascino esoterico, è una delle mete italiane che meritano assolutamente una visita, anche solo per un weekend. Cosa vedere? Come arrivare? Tutte le risposte te le dà eDreams: ecco a te le attrazioni da non perdere assolutamente e le cose da vedere nello splendido capoluogo umbro.

1. Fontana Maggiore

Fontana Maggiore Perugia

La tua visita di Perugia non può non iniziare da Piazza IV Novembre. Nel suo centro sorge la Fontana Maggiore, simbolo della città di Perugia e uno dei massimi esempi di scultura medievale italiana. Costruita tra il 1257 e il 1278 su progetto di Nicola e Giovanni Pisano è formata da due vasche circolari di pietra rosa e bianca e sormontata da una vasca in bronzo e tre ninfe dalle quali sgorga l’acqua. La vasca inferiore è decorata con 50 formelle raffiguranti i mesi dell’anno con i segni zodiacali e le scene della tradizione agraria che li contraddistinguono.

2. Cattedrale di San Lorenzo

Cattedrale di San Lorenzo Perugia

Sul lato nord di Piazza IV Novembre si trova la Cattedrale di San Lorenzo, uno degli edifici religiosi più rappresentativi della città. Edificata nel corso del XV secolo è composta da varie stratificazioni corrispondenti alle diverse fasi costruttive che si sono susseguite.

La facciata principale affaccia su Piazza Danti ed è impreziosita da un portale barocco, mentre quella laterale è contraddistinta da un portale cinquecentesco. La fiancata laterale è aperta da finestroni gotici e un portale rinascimentale. Nel chiostro della cattedrale ha sede il Museo Capitolare di San Lorenzo

3. Palazzo dei Priori

Palazzo dei Priori Perugia

Tra le cose da vedere a Perugia non può mancare lo splendido Palazzo dei Priori, in stile gotico costruito tra il 1293 e il 1443. Vi puoi accedere da Piazza IV Novembre, attraverso un portale sormontato dalle statue del grifo e del leone, icone della città.

Al suo interno troverai la Sala dei Notari, un ambiente con una volta sostenuta da otto arconi romanici e interamente affrescato con raffigurazioni allegoriche e storie bibliche. Il Palazzo è la sede del comune e ospita la Galleria Nazionale dell’Umbria, il Nobile Collegio della Mercanzia e il Nobile Collegio del Cambio.

4. Galleria Nazionale dell’Umbria

Galleria Nazionale dell'Umbria Perugia

Se sei amante dell’arte e ti trovi a Perugia non puoi perdere l’occasione di visitare la Galleria Nazionale dell’Umbria. Si trova agli ultimi piani del Palazzo dei Priori e conserva la più grande e importante raccolta di opere d’arte della regione. Le opere risalgono a un periodo che va dal XIII al XIX secolo e sono ordinate secondo un percorso cronologico in 23 sale: al secondo piano ci sono le opere che vanno dal XVI al XIX secolo, mentre al terzo piano quelle dal XIII al XV secolo. Spiccano i capolavori dei più grandi artisti italiani tra cui  Duccio di Buoninsegna, Beato Angelico, Piero della Francesce, Pinturicchio e Perugino.

5. Rocca Paolina

Rocca Paolina Perugia

È una delle attrazioni più suggestive e una delle cose da vedere assolutamente durante la tua visita a Perugia. Eretta tra il 1540 e il 1543 per volere del Papa Paolo III Farnese è il simbolo del potere pontificio che dominò la città per oltre tre secoli. La fortezza venne distrutta, ricostruita e di nuovo distrutta negli anni successivi al Regno d’Italia. 

Passeggiare nella Rocca è un’esperienza davvero unica, significa muoversi in una vera e propria città sotterranea, una città nella città e immergersi appieno nell’atmosfera della Perugia medievale. La fortezza, inoltre , è stata adibita a spazio espositivo e ospita mostre ed attività culturali. Da non perdere l’antica Porta Marzia, la porta etrusca risalente al III secolo da cui si accede alla Rocca e l’Arco etrusco. 

6. Basilica di San Domenico

Basilica di San Domenico Perugia

La Basilica di San Domenico è la chiesa più imponente della città e uno dei maggiori edifici religiosi dell’Umbria. Di impianto gotico, fu costruita in varie fasi tra il XIV e il XV secolo e, nel corso del tempo, gran parte del patrimonio venne disperso in seguito a requisizioni napoleoniche e vendite demaniali. Vale comunque la pena visitarla soprattutto per il suo maestoso campanile, uno dei monumenti simbolo di Perugia, il monumento funebre del Papa Benedetto XI e l’organo seicentesco.

7. Pozzo Etrusco

Pozzo etrusco Perugia

Il Pozzo Etrusco o Pozzo Sorbello è un vero e proprio capolavoro dell’ingegneria idraulica risalente al III secolo a.C. Con i suoi 36 metri di profondità per oltre 5 metri di diametro era uno dei principali serbatoi di acqua pubblica della città durante l’epoca etrusca e romana. Oggi è possibile visitare il pozzo grazie a un sistema di scale che permettono di raggiungere il punto più profondo.

8. Museo Storico Perugina e Casa del Cioccolato

baci Perugina

Ti piace il cioccolato in tutte le sue forme? Il Museo Storico Perugina è la tappa che fa per te! Vivi un’esperienza unica ed emozionante nel museo di una delle aziende dolciarie più celebri d’Italia: la Perugina! Qui potrai scoprire la storia, i segreti e le tecniche di lavorazione dell’oro degli dei. Ed ecco il momento tanto atteso: nella Casa del Cioccolato potrai degustare deliziose leccornie al cacao firmate Perugina tra cui i leggendari Baci Perugina, uno dei prodotti più famosi di questo storico brand.

9. Cosa mangiare a Perugia

strangozzi al tartufo nero di Norcia

Il cioccolato non è l’unica specialità gastronomica di Perugia. La cucina tradizionale perugina, infatti, è ricca di piatti gustosi da assaggiare durante il tuo soggiorno in città come gli gnocchi al sugo d’oca o gli strangozzi al tartufo nero di Norcia, un primo di pasta tipico di Perugia e dell’Umbria.

Da provare assolutamente anche la torta al testo, una ricetta antichissima nata come alternativa al pane tradizionale: si tratta di una focaccia schiacciata da gustare al naturale o farcita con prosciutto, salsiccia, porchetta, stracchino, rucola o verdure cotte.

10. Ipogeo dei Volumni

Necropoli del Palazzone Perugia

Se sei un appassionato di archeologia non puoi perderti l’Ipogeo dei Volumni. A poco più di 5 chilometri dal centro di Perugia, è uno degli esempi più significativi dell’architettura funeraria etrusca. Un percorso a gradini ti condurrà in un ambiente sotterraneo articolato in sette diverse camere, una delle quali contenente le urne della famiglia Volumnio che si distingue per le sue decorazioni. L’ipogeo fa parte della più vasta necropoli etrusca del Palazzone, scoperta nell’Ottocento, portata alla luce nel 1963 e costituita da quasi duecento tombe scavate nel terreno.

Come raggiungere Perugia

L’aeroporto di Perugia si trova a 9 km dal centro città ed è una base di partenza perfetta per esplorare altre destinazioni turistiche dell’Umbria. L’ideale per un road trip alla scoperta della regione se disponi di un’auto o noleggiandone una. Le principali compagnie aeree che collegano Perugia con diverse località italiane sono Ryanair e Alitalia.

footer logo
Fatto con per te