Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   4 minuti di lettura

Amata da Proust e Stendhal, Parma è considerata una vera e propria capitale di cultura ed eleganza. Città ricca di preziosi capolavori d’arte è famosa nel mondo per aver dato i natali a Benedetto Antelami, Correggio, Parmigianino, Verdi e Toscanini. La sua storia è costellata di personaggi illustri, dai Farnese ai Borboni, i cui fasti risplendono ancora oggi attraverso le numerosissime opere d’arte disseminate nella città e i suoi dintorni. 

La presenza di così tante attrazioni culturali e artistiche rendono Parma la meta perfetta per un weekend o una breve vacanza. Se vuoi saperne di più ecco per te una guida con le 10 cose da vedere e fare assolutamente durante il tuo soggiorno nel capoluogo emiliano. 

1. Duomo di Parma

Duomo di Parma

La tua visita non può non cominciare dalla Piazza del Duomo, il cuore della città che racchiude gli edifici più significativi: il Duomo, il Battistero e il Palazzo Vescovile. Qui potrai respirare una suggestiva atmosfera medievale e ammirare una scenografia unica intrisa di storia e cultura millenarie.

Il Duomo, ovvero la Cattedrale di Santa Maria Assunta, è stata costruita tra l’XI e il XII secolo ed è un magnifico esempio di architettura romanica. La facciata a capanna è caratterizzata da archi e colonne che formano tre diversi ordini di logge, mentre all’interno sono presenti inserti rinascimentali e affreschi gotici, tra cui la splendida raffigurazione dell’Assunzione della Vergine Maria, opera del Correggio.

2. Battistero di Parma

Battistero di Parma

Il Battistero è, insieme al Duomo, uno dei simboli della città. Progettato dall’artista Benedetto Antelami e costruito tra il XII e XIII secolo è un vero e proprio capolavoro in cui lo stile romanico e quello gotico si fondono armoniosamente. L’esterno del Battistero, dalla caratteristica forma ottagonale, è in marmo rosa di Verona ed è decorato con uno zooforo raffigurante animali reali e fantastici. Da vedere anche l’interno, con le arcate e le nicchie riccamente affrescate.

3. Palazzo della Pilotta

Palazzo della Pilotta Parma

Da Piazza Duomo prosegui fino al Palazzo della Pilotta o semplicemente la Pilotta, nel Piazzale della Pace. Si tratta di un complesso monumentale costruito per i duchi Farnese tra il XVI e il XVII secolo. Il nome deriva dal gioco della pelota, praticato dai soldati spagnoli nel cortile del Guazzatoio.

All’interno del palazzo hanno sede il Teatro Farnese, il Museo archeologico nazionale di Parma, la Biblioteca Palatina, il Museo Bodoniano e la Galleria Nazionale di Parma. A pochi metri dalla Pilotta troverai l’ara monumentale dedicata a Giuseppe Verdi. La facciata è stata interamente realizzata in granito e bronzo dallo scultore Ettore Ximenes ed evoca scene delle opere ed episodi della vita del compositore.

4. Galleria Nazionale

Galleria Nazionale di Parma

La Galleria Nazionale custodisce la collezione di opere d’arte e oggetti preziosi di proprietà dei Farnese che in parte fu trasferita a Napoli nel 1734 da Carlo di Borbone, ultimo discendente dei Farnese al governo di Parma. La collezione attuale comprende capolavori di Beato Angelico, Canaletto, Correggio, Parmigianino, Leonardo da Vinci, Tintoretto e Tiepolo.

5. Teatro Farnese

Teatro Farnese Parma

Parma ospita teatri di rara bellezza, da vedere assolutamente durante la tua visita in città. Al primo piano del Palazzo della Pilotta un portone monumentale in legno dipinto e sormontato da una corona ducale, ti condurrà al Teatro Farnese: un ambiente straordinario che conserva intatto il ricordo della fastosa vita di corte dei Duchi di Parma. Quasi completamente distrutto dalle bombe della II Guerra mondiale e ricostruito tra il 1956 e il 1960, rappresenta una delle architetture teatrali più spettacolari del Seicento.

6. Teatro Regio

Teatro Regio Parma

Costruito tra il 1821 e il 1829 per volere di Maria Luigia D’Austria, il Teatro Regio di Parma è uno dei teatri storici più prestigiosi d’Italia. La facciata è in stile neoclassico, mentre all’interno presenta una platea ellittica con decorazioni bianche e dorate. Qui ogni anno si svolgono la Stagione Lirica ed il Verdi Festival, ai quali prendono parte artisti di fama internazionale.

7. Parco Ducale

Parco Ducale Parma

Prosegui su viale Giovanni Mariotti e passando attraverso il ponte Verdi oltre il torrente di Parma arriverai al Parco Ducale. Voluto dal Duca Ottavio Farnese, questo parco conosciuto semplicemente come “il giardino” è il polmone verde della città. È il luogo ideale per fare una passeggiata a piedi o in bici o per rilassarsi nel verde degli alberi secolari. Da non perdere il Palazzetto del Giardino e il Palazzetto Eucherio Sanvitale in stile rinascimentale, il Tempietto d’Arcadia e la Fontana del Trianon.

8. Cosa mangiare a Parma

Parmigiano Reggiano

Se sei amante del turismo gastronomico questa è la meta che fa per te! Parma, infatti, è stata proclamata Città Creativa UNESCO per la Gastronomia in Italia grazie alle sue prelibatezze che la rendono celebre nel mondo, come il Prosciutto di Parma e il Parmigiano Reggiano.

Se vuoi vivere un’esperienza multisensoriale all’insegna del parmigiano prenota una visita guidata in un caseificio per scoprire le fasi di lavorazione e assaporare pezzi di diverse stagionature. Puoi anche visitare uno dei tanti salumifici per conoscere i segreti del processo di produzione del prosciutto di Parma e degustare una selezione di salumi tipici.

9. Basilica di Santa Maria della Steccata

Basilica di Santa Maria della Steccata Parma

La Basilica di Santa Maria della Steccata venne eretta tra il 1521 e il 1539 ed è un perfetto esempio di architettura rinascimentale con pianta centrale a croce greca. Verso la fine del 1300 sulla facciata dell’oratorio venne realizzato un dipinto di una Madonna allattante, che divenne presto oggetto di devozione da parte dei parmigiani.

L’afflusso dei pellegrini era talmente grande che fu necessario realizzare uno steccato per proteggere l’area, da qui il nome di Santa Maria della Steccata. Il santuario attuale fu costruito nel 1521 per custodire la preziosa immagine. Uno dei capolavori della basilica è il sottarco della cupola affrescato da Parmigianino con Tre vergini savie e tre vergini stolte.

10. Palazzo del Governatore

Palazzo del Governatore Parma

Sul lato nord di Piazza Garibaldi, il cuore pulsante della città, sorge il Palazzo del Governatore. Originariamente edificato alla fine del 1200 come “Palazzo de Mercanti” divenne, in seguito, sede del Governatore della città. Oggi l’edificio è stato adibito a spazio espositivo per mostre di arte moderna e contemporanea su una superficie di oltre 3000 metri quadrati.

Come raggiungere Parma

Parma è ben servita sia dalla rete autostradale che da quella ferroviaria, quindi, puoi raggiungerla facilmente sia in auto sia in treno. 

L’aeroporto di Parma Giuseppe Verdi si trova a tre chilometri dal centro e viene utilizzato da Ryanair e Flyone come scalo per collegamenti con altre città italiane soprattutto durante la stagione estiva.

L’aeroporto G. Marconi di Bologna offre molte più opzioni in termini di numero di destinazioni e frequenza di collegamenti con altre località italiane e dista circa 97 km da Parma. Le principali compagnie aeree con destinazione Bologna sono Ryanair, Alitalia e easyJet.


footer logo
Fatto con per te