Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   5 minuti di lettura

Oltre a Firenze e Pisa, Siena è una delle città più amate e visitate della Toscana, un luogo ricco di arte e storia, ma anche di forti tradizioni, legate soprattutto al famoso Palio. Nasconde al suo interno dei veri e propri tesori che vanno visti almeno una volta nella vita. Se stai programmando un viaggio in questa città e sei indeciso su cosa fare ti aiutiamo noi. Ecco per te una guida con le 10 cose da vedere assolutamente durante il tuo soggiorno a Siena.

1. Piazza del Campo

Piazza del Campo Siena

Se visiti Siena per la prima volta la cosa migliore da fare è andare dritto al suo cuore, verso la splendida Piazza del Campo, meglio conosciuta dai senesi come “Il Campo”. Unica nel suo genere per la sua originale forma di conchiglia a 9 spicchi, è considerata una delle più belle piazze medievali d’Europa ed è una vera e propria icona della città nel mondo. Qui ogni due volte l’anno, il 2 luglio e il 16 agosto si tiene il famoso Palio, l’evento più atteso dai senesi.

Tutta la piazza è accerchiata da imponenti edifici tra cui il Palazzo Comunale, il Palazzo Chigi-Condari e la Loggia della Mercanzia. Nel punto più alto della piazza spicca la Fonte Gaia, la fontana decorata più bella della città, realizzata dallo scultore Jacopo della Quercia nel 1419.

2. Torre del Mangia

Palazzo Pubblico e Torre del Mangia Siena

Se vuoi godere di uno dei panorami più belli della città sali sulla Torre del Mangia. Per raggiungere la cima dovrai affrontare oltre 400 scalini, ma lo spettacolo da lassù è davvero mozzafiato e ripagherà lo sforzo fatto. Una vista da 88 metri d’altezza che abbraccia tutta la città da piazza del Campo, al Duomo, fino alle colline senesi. 

3. Palazzo Pubblico e Museo Civico di Siena

interno Palazzo Pubblico di Siena

Il Palazzo Pubblico di Siena (detto anche Palazzo Comunale) è uno dei principali edifici civili in stile gotico di Siena e da sempre è la sede del governo della città. Fu fatto costruire tra il 1288 e il 1342 dal Governo dei Nove, una delle principali magistrature della Repubblica di Siena. Oggi il palazzo ospita il Museo Civico di Siena che custodisce capolavori dell’arte toscana come La Maestà e il Guidoriccio da Fogliano di Simone Martini nella sala del Mappamondo e in quella dei nove il ciclo del Buon Governo di Ambrogio Lorenzetti.

4. Duomo di Siena

Duomo di Siena

Prosegui la tua visita della città verso Piazza del Duomo. Il Duomo di Siena, ovvero la Cattedrale di Santa Maria Assunta, è una delle più belle chiese in stile romano-gotico d’Italia. Se sei a Siena è una tappa obbligata che merita attenzione e il giusto tempo. L’imponente facciata è caratterizzata da strisce in marmo bianco e nero a cui si alternano elementi in marmo rosso. Curiosità: Il bianco e il nero sono i colori di Siena e, secondo la leggenda, derivano dai cavalli di Senio e Ascanio, figli di Remo e mitici fondatori della città.

Entrando nella cattedrale rimarrai subito colpito dal pavimento, un vero e proprio racconto in marmo che rappresenta 56 scene del Vecchio Testamento, allegorie e virtù. All’interno del duomo potrai ammirare una gran quantità di tesori firmati da grandi artisti italiani: la Cappella barocca della Madonna del Voto di Gian Lorenzo Bernini nel transetto destro, il pergamo di Nicola Pisano nel transetto sinistro e, all’altare, la statua di San Giovanni Battista di Donatello e gli affreschi del Pinturicchio.

5. Museo dell’Opera del Duomo

vetrata Duccio di Buoninsegna Duomo di Siena

Dalla parte destra del Duomo potrai accedere al Museo dell’Opera del Duomo. Impossibile elencare la lista completa delle opere qui esposte, ma ne basteranno alcune per convincerti a visitare questo museo: la Maestà e le vetrate di Duccio di Buoninsegna, il celebre Tondo di Donatello con la Madonna col Bambino, le 10 sculture dei santi di Giovanni Pisano e la Madonna in trono col Bambino e il cardinal Casini di Jacopo della Quercia.

6. Fortezza Medicea

panorama di Siena dalle mura della Fortezza Medicea

La Fortezza Medicea, conosciuta anche come Forte di Santa Barbara fu costruita nel 1563 per volere di Cosimo de’ Medici. È di forma quadrata e, a ogni angolo, ha un bastione da cui si gode di una splendida vista panoramica sulla città. È un luogo ideale per passeggiare e trascorrere qualche ora di relax. All’esterno della fortezza si trovano il Parco della Rimembranza, con la scenografica fontana di San Prospero e i giardini della Lizza.

7. Pinacoteca Nazionale di Siena

Pinacoteca Nazionale di Siena

Una visita a Siena non sarebbe completa senza vedere i capolavori custoditi nella Pinacoteca Nazionale, il museo statale più importante della città. Tre piani su cui le opere ripercorrono la storia della pittura senese dal XIII al XIV secolo. Al primo piano ci sono opere del ‘500 e ‘600 tra cui quelle di Domenico Beccafumi e Giovanni Antonio Bazzi, al secondo piano c’è la pittura senese dal ‘300 al ‘400 in cui spiccano i nomi di Duccio di Buoninsegna, Ambrogio Lorenzetti e Simone Martini. All’ultimo piano, infine, c’è la Collezione Spannocchi Piccolomini che espone opere di artisti italiani e internazionali del ‘400 e del ‘500.

8. Basilica Cateriniana di San Domenico

Basilica Cateriniana San Domenico Siena

Appena fuori le mura trecentesche, si trova la Basilica cateriniana di San Domenico, una delle più importanti chiese gotiche di Siena. La basilica è legata alla figura di Santa Caterina da Siena ed è stato il luogo principale della vita religiosa della santa. Al suo interno custodisce opere d’arte di inestimabile valore tra cui la Maestà di Guido da Siena e il ciclo di affreschi del “Sodoma nella Cappella di Santa Caterina che racchiude il reliquiario con la testa della Santa. Molto bello è anche il panorama che si gode dall’esterno della chiesa con vista privilegiata sul Duomo e sulla Torre del Mangia.

9. Passeggiare per il centro storico

centro storico di Siena

Forse non sai che il centro storico di Siena rientra nella lista dei patrimoni dell’umanità e viene identificato dall’UNESCO come l’esempio perfetto e ideale di una città medievale. Il modo migliore per esplorarlo è passeggiando senza meta e perdersi tra i vicoli strettissimi e le strade ricche di storia. Lasciati guidare dall’istinto e vivi un’esperienza sensoriale a tutto tondo che ti farà gustare appieno la vera vita cittadina.

10. Cosa mangiare a Siena

panforte Siena

Siena è una città ricca di sorprese non solo culturali e artistiche, ma anche gastronomiche. Sono tante le specialità che non puoi perderti come i pici, la famosa pasta lavorata a mano condita con tanti sughi gustosissimi, gli gnudi, degli gnocchi giganti composti da ricotta, spinaci, parmigiano e altre spezie o la tagliata di manzo, preparata con carne di alta qualità, pepe nero, sale grosso e olio extra vergine d’oliva. Imperdibili anche i dolci tipici che puoi trovare a Natale e in ogni momento dell’anno nei caffè e negozi di Siena, come il panforte e i ricciarelli

Ora che conosci un po’ di più i posti da vedere e le attività da fare a Siena, sei pronto a visitare questa città?

Come raggiungere Siena

Situata nel centro della Toscana, Siena può essere raggiunta facilmente dalle altre città della regione, magari noleggiando un auto

Gli aeroporti più vicini a Siena sono l’Aeroporto di Firenze Amerigo Vespucci, l’Aeroporto di Pisa Galileo Galilei e l’Aeroporto G. Marconi di Bologna.

Le principali compagnie che volano su Pisa sono Alitalia, Ryanair e easyJet, quelle che volano su Firenze sono  Alitalia e Vueling, mentre le compagnie con destinazione Bologna sono Air France e Alitalia.


footer logo
Fatto con per te