Vacanza invernale perfetta in città!

Volo + Hotel 4✰ da Milano a partire da 79€

Goditi la magia dell'Ungheria

Volo + Hotel 4✰ da Roma a partire da 85€

Goditi la magia dell'Ungheria

Hotel 4✰ a Debrecen da 61€/notte

Scopri Budapest, il cuore d'Europa

Vieni con noi e concediti il fragrante piacere di Budapest

Budapest, città innovativa, cosmopolita e vivace, è una delle grandi capitali europee. Gli spazi edificati e naturali, l'architettura monumentale e gli stabilimenti termali si coniugano per tratteggiare un quadro di rara bellezza, storico e contemporaneo al tempo stesso. La modernità si manifesta nella nuova gastronomia creativa e poliedrica della città, negli ambienti della moda e del design, nelle ricche iniziative culturali, che vanno dalla street art alla musica classica di altissimo livello. È una città che entusiasma, stimola e affascina, dove passato e presente si fondono per creare il gusto speziato inconfondibile di Budapest. Preparati a vivere esperienze che ricorderai per il resto della tua vita.

Budapest e Area metropolitana di Budapest

  • La capitale ungherese è vivace e splendida tutto l'anno, ma sprigiona un fascino ancora più unico in inverno, soprattutto durante le feste natalizie. In questo periodo dell'anno le strade si riempiono di luci scintillanti e del profumo inebriante delle caldarroste, dei camini dolci alla cannella e del vin brulé, mentre gli abitanti escono a scoprire i meravigliosi mercatini, gli eventi culturali e le altre entusiasmanti attrazioni che la città offre.

    Mehr lesen

    Weniger lesen

  • Anche con temperature ben al di sotto dello zero, nella capitale ungherese è possibile fare un bagno all’aperto sotto le stelle. La città vanta numerosi centri termali storici dove riscaldare il corpo e l’anima e la maggior parte di essi si trova in magnifici edifici secolari. Uno dei più famosi luoghi per godersi un bagno speciale sono le terme di Széchenyi, all’interno del Parco cittadino.

    Mehr lesen

    Weniger lesen

  • La maestosa vista dell'acqua che scorre è di per sé suggestiva, ma lo è ancora di più il panorama che si può delle colline di Buda che si stagliano sulla riva, con il Castello che guarda dall’alto la città. Il Danubio è un elemento essenziale di Budapest; i viaggiatori si godono brezza fresca sulle sue rive oppure fanno un'escursione in barca per ammirare le bellezze architettoniche che si affacciano sull'acqua.

    Mehr lesen

    Weniger lesen

  • Se pensi che di giorno Budapest sia già bellissima, aspetta di vederla dopo il tramonto. I palazzi illuminati si trasformano e diventano l’anima della Budapest notturna.

    Mehr lesen

    Weniger lesen

  • Strade medievali acciottolate, caratteristici tetti di tegole, facciate decorate in stile Art Nouveau e monumenti neogotici: il fiabesco paesaggio urbano di Budapest lascia i visitatori a bocca aperta. Queste meraviglie architettoniche rispecchiano la storia che ha contrassegnato la vita della città.

    Mehr lesen

    Weniger lesen

  • L’Ungheria ha una tradizione culinaria molto varia, che va dalla genuinità della cucina casalinga tradizionale alla raffinatezza dell'haute cuisine.
    La realtà gastronomica di Budapest si è evoluta negli ultimi anni, e oggi in tutta la città troviamo ristoranti che offrono i sapori e gli aromi di ogni angolo del mondo. A sua volta, questo mix e questa continua evoluzione hanno influenzato molti chef talentuosi ormai rinomati a livello mondiale, che offrono creazioni ed esperienze uniche nei più raffinati ristoranti di Budapest.
    L'Ungheria si è fatta un nome nel panorama gastronomico internazionale grazie ai suoi piatti creativi, agli ingredienti di qualità e al servizio accogliente, che unisce le ricche tradizioni di una volta alla più moderna innovazione. In tutta la città stanno aprendo nuovi ristoranti, bistrot, bancarelle di street food, alcuni anche insigniti delle stelle Michelin.

    Mehr lesen

    Weniger lesen

  • Camminando per Budapest ci troviamo ad ammirare edifici imponenti e spazi affascinanti. Le bellezze di questa città sono state riconosciute anche dall’UNESCO, che ha conferito il titolo di Patrimonio dell'Umanità a diversi siti.
    Sono otto i beni naturali e culturali ungheresi inclusi nella lista; nella capitale abbiamo il panorama delle rive del Danubio, il quartiere del castello e il Viale Andrássy.

    Mehr lesen

    Weniger lesen

  • La capitale ungherese offre di tutto e di più per intrattenere i visitatori, ma è anche un ottimo punto di partenza per escursioni fuori porta per chi è interessato a scoprire il resto del Paese. L’Ungheria ha eccellenti infrastrutture che si dipartono da Budapest, e c’è molto da vedere anche solo a un’ora dalla città. Le città vicine sono semplici da raggiungere in auto, in treno oppure - soluzione più panoramica - in barca. Puoi goderti la colazione in hotel o nel tuo appartamento in affitto e poi partire per una gita in una delle tante fantastiche destinazioni disponibili a breve distanza dalla città.
    Per chi decide di uscire dalla città, la prima tappa dovrebbe essere Szentendre, cittadina è ricca di storia che affascina i visitatori con i suoi vicoli, i musicisti e i pittori di strada, la vasta produzione artigianale e la cucina tradizionale. Szentendre è famosa per la produzione di marzapane e ospita un museo dedicato a questo famoso dolce. Visita lo Skanzen, il museo etnografico all'aperto, per saperne di più sull’allevamento, l’architettura, l’arredamento e la vita di tutti i giorni delle otto regioni dell’Ungheria.

    Mehr lesen

    Weniger lesen

  • Gödöllö et son plus grand palais hongrois, à 30 km de Budapest. Antal Grassalkovich ordonna sa construction au XVIIIe siècle. Au décès de la famille, le palais eut plusieurs propriétaires, puis fut offert en cadeau de couronnement à Franz Joseph I et la reine Elisabeth en 1867.
    Le palais dispose d’attractions dehors. Le pavillon Királydomb abrite 54 peintures de chefs de guerre du temps de la conquête du Bassin des Carpates et de rois hongrois. Enfin, à 10 km de Gödöllö, dans la vallée de Domony, visitez le parc équestre Lázár, à l’atmosphère de village, aux traditions et à la nourriture typique.

    Mehr lesen

    Weniger lesen

Viaggi in Ungheria

Regione di Pécs

Pécs si trova a sud dell’Ungheria e, con i suoi colori e la sua architettura, ha un’atmosfera mediterranea. La città deve il suo fascino irresistibile alla commistione delle diverse culture che l’hanno abitata nelle varie epoche storiche. Oltre a vantare uno dei siti del patrimonio dell'Umanità dell’UNESCO, Pécs si trova al confine settentrionale di una delle più rinomate regioni vinicole dell'Ungheria, che accoglie i viaggiatori con cantine aperte, vini corposi e vignaioli amichevoli.
Situata alle pendici del Mecsek, questa cittadina dal flair mediterraneo è un vero e proprio tesoro di arte e sacralità con duemila anni di storia a disposizione dei viaggiatori nel loro ambiente originale e ben conservato.
Antiche necropoli romane, un minareto e una türbe (mausoleo) turchi, le mura del castello medievale e il palazzo vescovile, l'armoniosa continuità dei palazzi residenziali gotici, rinascimentali e barocchi e la ricchezza di musei rendono Pécs una delle destinazioni culturali più interessanti dell’Ungheria, Cioè spiega anche perché Pécs fu scelta come capitale Europea della Cultura nel 2010.
L’antica necropoli cristiana di Pécs, costruita dai romani nel IV secolo, è uno dei siti patrimonio dell'Umanità dell’UNESCO, mentre la moschea della piazza centrale della città (che ha il primato di essere quella più a nord in Europa), è una delle testimonianze dei 150 anni di dominio ottomano in Ungheria. Scopri le stradine tortuose e le bellissime piazze del centro e vieni a conoscere gli artisti di fama internazionale della “Strada dei musei”, con le opere del padre della op-art, Victor Vasarely, nato proprio a a Pécs, o il gigante solitario della pittura ungherese Tivadar Csontváry Kosztka, nei musei a loro intitolati.
La vera ciliegina sulla torta è il quartiere culturale di Zsolnay, dove l'eredità unica della famiglia fondatrice della famosa manifattura di porcellane rivive con contenuti più moderni. Oltre ai negozi di artigianato, ai caffè, ai ristoranti, agli spazi espositivi contemporanei e alle suggestive passeggiate, il quartiere ospita anche attrazioni uniche, come la Collezione Gyugyi che presenta l'età d'oro della fabbrica Zsolnay e il misterioso Mausoleo di Zsolnay.
Situata vicino a Pécs, Villány è la più meridionale delle 22 regioni vinicole ungheresi, i cui pregiati vini rossi e rosati vengono regolarmente premiati ai concorsi enologici nazionali e internazionali. Le estati lunghe e calde e gli inverni miti nella regione meridionale favoriscono la produzione di vini corposi e aromatici. Proprio qui è stata istituita la prima strada del vino dell'Ungheria: oltre alle strade delle cantine storiche e protette, con i vecchi torchi e le piccole aziende a conduzione familiare di Palkonya, Villánykövesd, Villány, Nagyharsány e Kisharsány, anche le cantine moderne e altamente tecnologizzate sono aperte ai visitatori.

Tokaj

Scopri i sapori e la storia di un paesaggio selvaggio e romantico! Questa regione offre interessanti attrazioni e attività per gli amanti della storia e della cultura. Scopri i castelli storici dei monti Zemplén, un'esperienza disponibile anche come tour a piedi, i forti ristrutturati a Füzér e Szerencs e il castello di Rákóczi a Sárospatak!
Conosciuto anche come Tokay, il vino Aszú di Tokaj è considerato uno dei più peculiari al mondo. Il suo luogo di nascita è la leggendaria regione vinicola nel nord-est dell'Ungheria, che vanta secoli di tradizione. Nel 2002 l’UNESCO ha onorato la regione dichiarandola Patrimonio dell'Umanità.
Dal 1737, Tokaj è inoltre il primo distretto di produzione vinicola chiuso. Questa regione vinicola storica, composta da 27 insediamenti, con i suoi terreni vulcanici, il suo microclima unico, la favorevole conformazione collinare, la bruma autunnale sui fiumi Bodrog e Tisza e la muffa nobile sulle pareti delle cantine scavate nel tufo riolitico contribuiscono a rendere il prodotto delle uve Furmint e Hárslevelű eccellenti vino bianchi dall'aroma inconfondibile.
Molte delle cantine sono aperte ai visitatori.
Oltre a esplorare le cantine secolari, è possibile fare escursioni a piedi nel paesaggio naturale frastagliato dei monti Zemplén. I sentieri naturali, i punti di arrampicata su roccia e gli antichi castelli sono perfetti per una vacanza attiva ma rilassante.
I visitatori potranno addentrarsi in uno dei più grandi boschi vergini dell’Ungheria scoprendo castelli in rovina, sorgenti e pareti per l’arrampicata. Esplora la maestosità dei castelli e le fortezze di Regéc, Boldogkőváralja, Füzér, Sárospatak e Füzérradvány o visita il Parco Avventura Zemplén con le piste per bob e le seggiovie più lunghe del Paese.

La rivoluzione gastronomica del Balaton e Hévíz

La regione è anche un'ottima destinazione per gli amanti dei piaceri culinari più raffinati: oltre alle prelibatezze gastronomiche, vale la pena degustare anche i vini regionali delle cantine a conduzione familiare con vigne con oltre duemila anni di storia, situate su terrazze soleggiate e pergolate dall'atmosfera mediterranea.
Nella regione del Balaton, formata a sua volta da sei zone vinicole, la viticoltura risale ai tempi dei romani. Oltre alle specialità delle zone vinicole di Badacsony e Balatonfüred–Csopak, che si trovano sulla sponda settentrionale del lago, vale la pena provare anche l'impareggiabile selezione di vini e cibi della zona meridionale.
I menù delle cucine dei bistrot più alla moda offrono piatti speciali e sapori tradizionali ungheresi reinventati sulla base di antiche ricette e utilizzando ingredienti locali. Oltre a visitare i festival enogastronomici della regione, puoi viziare le tue papille gustative con le prelibatezze fatte in casa, i formaggi artigianali, le salsicce, le conserve e i liquori dei mercati contadini di Káptalantóti, Tihany, Gyenesdiás o Hévíz.

Assolutamente da provare!
Assaggia il delizioso lucioperca, un'orata croccante o una scodella di zuppa di pesce del Balaton! Durante la visita a Tihany, non perderti la birra locale alla lavanda e prima di partire non dimenticare di acquistare una bottiglia di BalatonBor, il vino di Balaton, vinificato a partire da uve Olaszrizling, per i tuoi cari.

Tuffati nell'Hévíz, il lago termale più grande del mondo,
situato sul versante settentrionale del monte Keszthely, nel centro della città di Hévíz. Sapevi che è il più grande lago termale naturale biologicamente attivo del mondo? Se ancora non ti sembra abbastanza speciale, continua a leggere. Grazie al ricircolo costante, la temperatura dell'acqua è sempre gradevole e permette di fare il bagno tutto l’anno; non scende al di sotto dei 23-25°C in inverno e può arrivare fino a 36-38°C in estate. Le onde che si creano da sinistra a destra e dal basso verso l’alto creano un piacevole massaggio per chi si immerge. Durante l’inverno, il vapore che si condensa sulla superficie del lago crea un inalatorio naturale. Questa sorta di cupola impedisce all’acqua di raffreddarsi e il vapore inalato è un buon trattamento per le corde vocali irritate. L'Hévíz si è sviluppato nello stesso periodo del lago Balaton: l’acqua della sorgente ha cominciato ad accumularsi circa 20-22.000 anni fa. (Durante le ere geologiche precedenti, l'antico lago Héviz era più alto). Questo lago veniva già frequentato dagli antichi romani, e ospita diversi tipi di ninfee: quella bianca europea è originaria della zona, mentre quella viola è stata introdotta 100 anni fa dall’India. L'abbondante approvvigionamento idrico assicura un ricambio totale dell’acqua di questo lago dalle dimensioni di 4,4 ha e 38 m di profondità in soli tre giorni. La qualità dell’acqua viene controllata continuamente attraverso misurazioni effettuate da sommozzatori specializzati.

I punti salienti dell’arte sacra, della cultura e della cucina dell’abbazia benedettina di Pannonhalma

Un sito storico commemorativo e allo stesso tempo un vivace centro religioso ancora attivo: è facile dimenticarsi in che era si vive visitando questo luogo.
L’affascinante complesso dell’Abbazia benedettina di Pannonhalma attira lo sguardo già da lontano. Consigliamo di raggiungerlo a piedi perché il sentiero in salita è un'esperienza davvero unica. Il centro religioso più grande e più antico dell'Ungheria ha meritatamente guadagnato un posto nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Uno degli elementi più interessanti della chiesa è che è distribuita su tre piani: il piano terra è per la congregazione, il piano ammezzato è per la preghiera e quello superiore ospita il santuario. Ammira la Basilica di San Martino, il portale medievale (“porta speciosa” in latino) e il chiostro che collega il portone alla chiesa. Nel corso degli anni, alla chiesa originariamente tardoromanica e protogotica sono stati aggiunti elementi barocchi e neoclassici, creando un tripudio di stili che la rendono ancora più straordinaria. Quello che affascina di più i turisti è di certo la biblioteca da 400.000 volumi: tutti vogliono immergersi nelle pagine dei suoi antichi tomi. Fare un po’ di scale non fa mai male e la torre di 55 metri della chiesa premia lo sforzo con una splendida vista.
Gastronomia e arboreto
L'abbazia benedettina ospita una comunità di circa 40 monaci che, oltre ad condurre una vita religiosa attiva, gestiscono un convitto e non permettono ad alcun visitatore di andarsene senza aver provato alcune delle specialità gastronomiche del luogo. L’abbazia ospita anche una cantina e un orto di erbe aromatiche dove vengono prodotti i famosi vini, aceti di vino alle erbe e lo sciroppo di lavanda. Gli enormi alberi dell’arboreto offrono un ambiente fantastico per le passeggiate, non perderli!

Debrecen e dintorni

Debrecen ha un grande significato culturale per il Paese: è stato infatti il cuore storico del movimento della Riforma protestante in Ungheria (per questo la città viene spesso definita "La Roma calvinista”), oltre a essere una delle città universitarie più importanti del Paese. Chi visita Debrecen viene accolto da strade ben conservate con negozi, incantevoli piazze e gallerie di negozi animati da fiori e fontane, perfetti per una bella passeggiata. Gli appassionati di storia dovranno visitare la Grande Chiesa Riformata, uno dei simboli della città, che offre una vista spettacolare di Debrecen dalla sua passerella panoramica che si snoda tra le due guglie, la biblioteca del Collegio Protestante costruita nel il XVI secolo e il quartiere ebraico recentemente ristrutturato. La città offre un sacco di attrazioni da esplorare anche per gli amanti dell’arte, che potranno visitare, tra gli altri, il Museo Déri con la grandiosa Trilogia di Cristo del famoso pittore ungherese Mihály Munkácsy, o visitare il Centro delle arti contemporanee MODEM.
Il parco cittadino di Debrecen, chiamato Nagyerdő, è a soli 10 minuti di tram dal centro della città. È perfetto per una passeggiata romantica, una gita in famiglia o una chiacchierata al tramonto con gli amici, accompagnati da un bel bicchiere di vino e circondati da alberi secolari. Il parco ospita anche le terme Aquaticum di Debrecen, che attirano visitatori tutto l’anno con bagni termali, piscine all’aperto, saune e scivoli giganti in un lussureggiante ambiente tropicale. Nagyerdő ha uno stagno delle dimensioni di un campo da calcio chiamato “lo stagno delle rane” e i pontili sulle sue rive sono l’ideale per un pic-nic.
Anche a Debrecen non perdetevi almeno un assaggio della cucina locale: prova ad esempio la tradizionale salsiccia di maiale speziata (debrecener) o gli involtini di cavolo ripieni stile Hajdúság.
La regione offre fantastiche destinazioni di viaggio, la più famosa delle quali è un sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO: le prateria della puszta dell'Hortobágy. I visitatori di questa zona verranno accolti da una varietà di eventi interessanti ed emozionanti tra cui il tradizionale spettacolo dei mandriani, romantici giri in carrozza e il safari nella riserva di cavalli selvaggi di Pentezug.
Hajdúszoboszló offre il complesso termale più grande d’Europa con acque che vengono considerate miracolosamente curative: sono infatti riconosciute a livello internazionale per la loro elevata efficacia nei trattamenti delle malattie muscoloscheletriche.

La regione di Eger

Simile a un portagioie barocco, la città di Eger, abbracciata dagli scenografici monti Bükk, ospita una serie di tesori unici, naturali e frutto del lavoro dell'uomo, sopra e sotto terra. Potrai passeggiare per le tranquille stradine nel cuore di questa città barocca, ascoltare un concerto d'organo nella sua Basilica (la seconda chiesa più grande in Ungheria) e scoprire le meraviglie dell'imponente Palazzo Arcivescovile.
Potrai anche “invadere” il Castello di Eger, la fortezza dove i difensori ungheresi ruppero l'assedio turco nel 1552 con un eroismo che da allora trovò posto per sempre nei libri di storia. È possibile inoltre salire sul minareto di Eger per una vista dall'alto davvero mozzafiato: questo monumento è la testimonianza più settentrionale dell’Impero Ottomano.
L'arte popolare della comunità di Matyó è stata aggiunta all'elenco rappresentativo del patrimonio culturale immateriale dell'umanità dell'UNESCO e si può trovare nel quartiere Hadas di Mezőkövesd, una città vicino a Eger. Il luogo è un museo vivente a cielo aperto, che attira i visitatori con le sue case-museo e laboratori artistici con 100 o addirittura 150 anni di storia.
Nessun altro Paese al mondo offre acqua medicinale di qualità e caratteristiche comparabili all’eccellenza di quella ungherese e nella regione di Bükk potrai goderti le proprietà di queste acque tutto l’anno. Se visiti i bagni turchi originali di Eger, costruiti nel XVII secolo, non perderti uno dei tradizionali massaggi hammam: ti sentirai ringiovanire dalla testa ai piedi!
I bagni termali della grotta di Miskolctapolca, situati nella regione turistica di Miskolc, sono unici in tutta Europa. I cunicoli scavati dalle acque in centinaia di migliaia di anni ospitano bagni carsici con acque riscaldate naturalmente provenienti dal cuore stesso della montagna. Ai bagni della cascata della grotta di Demjén, l’esperienza è resa ancora più emozionante da giganteschi scivoli costruiti nella montagna.
L'Ungheria non ha montagne molto alte; il punto più alto è il Kékestető, un picco di 1014 metri situato nei monti Mátra, che ospita una struttura di climatoterapia. I visitatori potranno godersi l’aria pura della montagna e il comfort dei migliori hotel per il benessere in diverse cittadine della zona dei Mátra. Gli escursionisti troveranno 400 chilometri di sentieri curati e gli appassionati degli sport estremi potranno esplorare i percorsi per il nordic walking, provare traversate in Segway e discese in monsterbike e monopattini fuoristrada.

La regione di Sopron

Sia che tu stia cercando un viaggio ricco di esperienze culturali o una vacanza piacevole e rilassante, Sopron e i suoi dintorni non ti deluderanno. Esplora le sue città ricche di monumenti, rilassati in uno dei tanti bagni curativi e completa la tua vacanza con una cena gourmet e una degustazione di vini nel luogo di nascita del Blaufränkisch, nella zona nord-occidentale dell'Ungheria.
Sopron è una delle città ungheresi con il maggior numero di monumenti, seconda solo a Budapest. Le sue stradine acciottolate sono l'ideale per passeggiate romantiche e i suoi edifici rinascimentali, gotici e barocchi portano i visitatori in viaggio indietro nel tempo. Il fascino unico della città è sottolineato dai suoi archi a volta, dall’intimità dei suoi caffè e ristorantini, dall'accoglienza delle enoteche e dal clima prevalentemente subalpino con la sua romantica atmosfera di montagna. Visita la piazza principale in stile barocco, siediti in una delle sue terrazze all’aperto e osserva il mondo passare sorseggiando un bicchiere di Blaufränkisch. Praticamente tutti gli edifici hanno un’importanza storica! La torre di guardia dei pompieri (Tűztorony), alta 58 metri, si staglia a guardia della città fin dal XIII secolo. Con il bel tempo, dalla cima della torre si possono persino vedere le vicine Alpi.
Storia e cultura si incontrano nel magnifico castello barocco di Esterházy, situato a Fertőd. Il conte Miklós Esterházy “il Mangnifico”, grande personaggio storico e mecenate ungherese, dopo aver visitato la Francia decise di far costruire qui una “Versailles ungherese”. Joseph Haydn trascorse qui diversi decenni, lavorando come compositore personale per il conte e la sua famiglia, e la sua musica viene spesso suonata nel castello ancora oggi. Visitando i saloni aristocratici del conte, non perderti la proiezione panoramica che ti porterà in un tour virtuale dell’Eszterháza del XVIII secolo (nota oggi come Fertőd).
L'area di Sopron-Fertő è una delle regioni vinicole storiche dell'Ungheria e le sue tradizioni vinicole risalgono all'epoca romana. Qui numerose cantine offrono i loro fantastici prodotti, principalmente vini rossi. La regione è famosa per lo squisito Blaufränkisch: molti considerano Sopron la capitale ungherese di questo vino dal carattere aromatico.

Organizza il tuo viaggio in Ungheria!

Scopri destinazioni da sogno
ªLa bussola di eDreams
La bussola di eDreams ti suggerisce destinazioni interessanti che puoi raggiungere da
S
eDreams ha trovato offerte per la tua ricerca!
Hai cercato:
Prima di mostrarti i risultati:
Siete tutti passeggeri residenti in ?
  • Se qualche passeggero è residente e altri no, dovrai effettuare due prenotazioni separate.
    F
    Per ottenere lo sconto residente, tutti i passeggeri devono essere residenti. Nel caso in cui ci fossero passeggeri residenti e altri no, sarà necessario effettuare due prenotazioni separate, una per i residenti (dove si applicherà lo sconto corrispondente) e l'altra per i non residenti.
F
Siamo spiacenti, ma la pagina che stai cercando non è disponibile.
- Se hai l'indrizzo della pagina a portata di mano, per favore verifica che sia coretto.

- Se sei arrivato in questa pagina durante la prenotazione di un volo, hotel, Volo + Hotel o pacchetto vacanza, per favore contatta il nostro Servizio Client
Vuoi la carta d'imbarco?
Check-in automatico, aggiornamenti in tempo reale sullo stato dei voli e tutte le informazioni sul viaggio di cui hai bisogno, solo sull'app.
Ti serve aiuto?
r
Ti serve aiuto?